Repubblica Italiana

Conferenza Stato Città ed autonomie locali

Aiuti alla navigazione e ricerca nel sito

Ti trovi in: CONFERENZA STATO CITTÀ ED AUTONOMIE LOCALI - Home - Conferenza Unificata Stato Regioni ed Autonomie Locali Stampa

Conferenza Unificata Stato Regioni ed Autonomie Locali

Per l’esame delle materie e dei compiti di interesse comune delle Regioni e delle Province autonome, delle Province, dei Comuni e delle Comunità montane (e delle Città metropolitane), l’art. 8 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281, prevede che la Conferenza Stato-città ed autonomie locali sia unificata con la Conferenza Stato-regioni.
Gli Enti locali e le Regioni in sede di Conferenza Unificata, tra l’altro, esprimono parere sui provvedimenti inerenti la manovra finanziaria, sugli schemi di decreto legislativo, sui disegni di legge di interesse delle Regioni e degli Enti locali, sanciscono intese e accordi tra Governo, Regioni, Province, Comuni e Comunità montane ed acquisiscono le designazioni dei rappresentanti degli enti nei casi previsti dalla legge.
Le attività istruttorie e di supporto al funzionamento della Conferenza Unificata sono svolte dalla Segreteria della Conferenza Stato-regioni–città–autonomie locali e dalla Segreteria della Conferenza Stato-città ed autonomie locali.